- Adunata Naz. Alpini
     - Navi Marina Militare
     - Navi Regia Marina
     - Militari
     - R.S.I.
     - Alpini
     - R.S.I.
     - Alpini
     - R.S.I.
     - Alpini
     - R.S.I.
     - Alpini
     - R.S.I.
     - Militari
     - R.S.I.
     - Monete Genovesi
     - Monete liguri

     - Medaglie
     - Targhe
     - Coppe
     - Riproduzioni







Primo Periodo (dei Consoli, Podestà e Capitani del Popolo)
1139 - 1339


AMG.38 mm.19 91037/91038
Aquilino - Aquilino Imperiale - Primo Periodo (dei Consoli, Podestà e Capitani del Popolo) dal 1139 al 1339.
Terzo Tipo. - Antigoverno Ghibellino 1320

RECTO - Aquila in cerchio perlinato; altro cerchio perlinato esterno. + FIDELIVN · IMPERII
RETRO - Croce in cerchio perlinato; altro cerchio perlinato esterno. + IANVE · ET · DISTRICT

METALLO - Argento (titolo ignoto)
DIAMETRO - mm.19
PESO - gr. 3,10

Questa moneta, di cui esiste un solo esemplare, rinvenuto nei pressi di Savona, conservato nel Museo di Palazzo Rosso a Genova, fu coniata intorno al 1320 dai Ghibellini che, cacciati da Genova, si ritirarono a Ponente probabilmente a Savona che era in quel tempo in mano a loro. A conferma lo dimostrano l'aquila, la scritta (con riferimenti al Ponente Imperiale) e la collocazione territoriale (distretto).


AMG.31 mm.20 91013/91014
AMG.47 mm.30 99049/99050
Genovino - Primo Periodo (dei Consoli, Podestà e Capitani del Popolo) dal 1139 al 1339.
Primo Tipo (con dicitura IANVA al diritto)

RECTO - Castello entro cerchio “ +·I·A·N·V·A·sigla· “
RETRO - Croce entro cerchio “ +CVNRADVS·REX “

METALLO - oro titolo legale 1000%°
DIAMETRO - mm.20
PESO - gr.3,43/3,58

E’ moneta dello stesso peso e titolo del ducato (poi zecchino) di Venezia e del fiorino per evidenti ragioni di comune potenza commerciale. E’, con la sua frazione da un quarto(quartarola) e da un ottavo (ottavino o soldo d’oro) la prima moneta d’oro della Zecca di Genova. Notevole, nella sua semplicità, l’eleganza e la purezza di stile della moneta.


AMG.18 mm.23 84062/84062
Genovino - Primo Periodo (dei Consoli, Podestà e Capitani del Popolo) dal 1139 al 1339. - Terzo Tipo.

RECTO - Castello entro otto archi doppi con ornati tribolati e stelle; rosette nei concavi e dicitura entro due cerchi perlinati. “ +A:IANVA QUAM DEVS PROTEGAT:sigla “
RETRO - Croce entro otto archi doppi con ornati tribolati e stelle; rosette nei concavi e dicitura entro due cerchi perlinati (tutto come recto) “ +:CONRADUS:REX:ROMANORUMsigla “

METALLO - oro titolo legale 1000%°
DIAMETRO - mm.22
PESO - gr.3,35/3,55

E’ il terzo tipo di monetazione d’oro della Zecca di Genova: la fattura è meno semplice che negli altri tipi, cioè più ornata. La dicitura base è ora “IANVA QVAM DEVS PROTEGAT” a differenza del primo tipo (dicitura IANVA) e del secondo tipo (dicitura CIVITAS IANVA). Lo stesso tipo di impronta verrà adottato, salvo leggere varianti, per tutti i Genovini (detti poi ducati) coniati dalla Zecca di Genova fin quasi alla fine del 1400.


AMG.21 mm.20 B06/B07
AMG.39 mm.28 89050/89050
Grosso - Primo tipo - 4 denari - Primo Periodo (dei Consoli, Podestà e Capitani del Popolo) dal 1139 al 1339. - Primo Tipo (con dicitura IANVA al diritto)

RECTO - Castello entro cerchio rigato + · I A · NV · A ·
RETRO - Croce entro cerchio rigato + CVNRADI REX

METALLO - Argento titolo legale 958 %°
DIAMETRO - mm. 20
PESO - gr. 1,40 per il tipo da 4 denari

E’ la prima moneta genovese di buon argento, simile, come impronta, al Genovino d’oro primo tipo, battuto nello stesso periodo. Pare che l’espressione “vendita all’ingrosso” derivi da questa moneta, il cui nome completo era “denaro grosso” mentre con vendita “al minuto” s’intendeva quella ove si impiegavano i denarini semplici, detti “denaro minuto”.


AMG.23 mm.20 B64/B65
Grosso - da 4 denari o 6 denari - Primo Periodo (dei Consoli, Podestà e Capitani del Popolo) dal 1139 al 1339. - Primo Tipo (con dicitura IANVA al diritto)

RECTO - Castello entro cerchio rigato + · I A · NV · A ·
RETRO - Croce entro cerchio rigato + CVNRADI REX

METALLO - Argento titolo legale 958 %°
DIAMETRO - mm. 20
PESO - gr. 1,40 per il tipo da 4 denari; gr.1,60 per il tipo da 6 denari

E’ la prima moneta genovese di buon argento, simile, come impronta, al Genovino d’oro primo tipo, battuto nello stesso periodo. Pare che l’espressione “vendita all’ingrosso” derivi da questa moneta, il cui nome completo era “denaro grosso” mentre con “vendita al minuto” s’intendeva quella ove s’impiegavano i denarini semplici, detti “denaro minuto”.

 





























Created by: RMWEBS
Arte della Medaglia - Via Frugoni 21 - Genova